Sospensione e decadenza del permesso di costruire

La decadenza del permesso di costruire si verifica causa del mancato inizio o della mancata ultimazione delle opere entro i termini indicati nel titolo edilizio. (1 anno per l’inizio e 3 anni per la conclusione) In genere, per evitare la decadenza, il soggetto interessato trasmette al Comune una richiesta di sospensione la quale, se accolta,… Continua a leggere Sospensione e decadenza del permesso di costruire

Demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria, piano casa e piano paesaggistico

Foto di Emilia Machì

La legge regionale n. 6/2010 (c.d. piano casa) consente di eseguire interventi di demolizione e ricostruzione, con aumento di volumetria, in presenza di determinate condizioni. Il c.d. piano casa non trova incondizionata applicazione ma, al contrario, il legislatore ha previsto numerose deroghe. Con il presente contributo si cercherà di comprendere, in particolare, quale rapporto si… Continua a leggere Demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria, piano casa e piano paesaggistico

Contratto preliminare di immobile parzialmente abusivo

Il contratto preliminare viene comunemente definito come un accordo tra due o più soggetti, venditore e compratore, che si impegnano reciprocamente a stipulare un successivo e definitivo contratto di compravendita. In merito a tale disciplina, la Corte di Cassazione, in una recente pronuncia (ordinanza n. 7521 dell’08.03.2022), si è soffermata sulle seguenti questioni problematiche: 1. trasferimento… Continua a leggere Contratto preliminare di immobile parzialmente abusivo

Annullamento della concessione edilizia: l’ipotesi della “falsa rappresentazione della realtà”

Foto di Emilia Machì

Premessa: annullamento della concessione e falsa rappresentazione della realtà Quando una concessione edilizia sia stata ottenuta dall’interessato in base ad una falsa o comunque erronea rappresentazione della realtà, è consentito all’Amministrazione di esercitare il proprio potere di autotutela ritirando l’atto stesso (in tal senso, cfr. ex multis Cons. di Stato 7094/2019 che richiama A.P. n.… Continua a leggere Annullamento della concessione edilizia: l’ipotesi della “falsa rappresentazione della realtà”

Vincolo espropriativo e vincolo conformativo: criteri distintivi e interventi realizzabili

Foto di Emilia Machì

La destinazione ad “attrezzature pubbliche e di uso pubblico” configura un vincolo espropriativo o un vincolo conformativo? Come distinguere tali vincoli? Queste sono solo alcune delle domande a cui si cercherà di fornire una risposta mediante l’analisi della giurisprudenza amministrativa che si è formata sul punto. 1. Attrezzature pubbliche e di uso pubblico. Il Tar… Continua a leggere Vincolo espropriativo e vincolo conformativo: criteri distintivi e interventi realizzabili

Si applica il silenzio assenso sul parere paesaggistico reso nel procedimento di condono del 2003 in Sicilia ? Risposta affermativa dal Tar Palermo

Foto di Emilia Machì

Il caso (affrontato con la sentenza n. 2400 del 25 luglio 2022) riguardava un ampliamento di un dammuso (tipica costruzione in pietra dell’isola di Pantelleria). L’interessato aveva presentato, in data 10/12/2004, istanza di concessione edilizia in sanatoria ai sensi della L. 326/03, volta a sanare alcuni ampliamenti e sistemazioni esterne, realizzate sull’edificio esistente, e a… Continua a leggere Si applica il silenzio assenso sul parere paesaggistico reso nel procedimento di condono del 2003 in Sicilia ? Risposta affermativa dal Tar Palermo

Opere abusive e violazione delle distanze legali. A quali condizioni si configura il diritto al risarcimento?

La realizzazione di opere abusive (veranda di 40 mq) comporta, inevitabilmente, l’attivazione del procedimento repressivo da parte degli enti preposti alla tutela del territorio. A quali condizioni la realizzazione di tali abusi configura il diritto al risarcimento del danno da parte del vicino di casa? In una recentissima pronuncia, la Corte d’Appello di Napoli (sent.… Continua a leggere Opere abusive e violazione delle distanze legali. A quali condizioni si configura il diritto al risarcimento?

Destinatario dell’ordinanza di demolizione: proprietario o responsabile dell’abuso?

Foto di Emilia Machì

Il destinatario di una ordinanza di demolizione, ai sensi dell’art. 31 commi 2 e 3 del D.P.R. 380/2001, viene individuato nel proprietario e/o nel responsabile dell’abuso. Quadro normativo Per completezza espositiva si richiamano le norme innanzi indicate. – Art. 31, comma 2: “Il dirigente o il responsabile del competente ufficio comunale, accertata l’esecuzione di interventi… Continua a leggere Destinatario dell’ordinanza di demolizione: proprietario o responsabile dell’abuso?