Art. 36 e silenzio rigetto: i chiarimenti del Tar Palermo

Palermo

La presentazione di una istanza di accertamento di conformità, ex art. 36 del TUE, consente, a determinate condizioni, di regolarizzare le opere abusivamente realizzate. Il Tar Palermo, in una recente sentenza (n. 14/2024), richiamando una pronuncia della Corte Costituzionale, ha ribadito che decorsi 60 giorni dall’invio della richiesta di sanatoria sulla stessa si forma il… Continua a leggere Art. 36 e silenzio rigetto: i chiarimenti del Tar Palermo

Epoca di realizzazione di un edificio ante ’67. Il C.G.A.R.S. accoglie la tesi degli Avv.ti Cannizzo e Fiasconaro

Faro di Capo Zafferano - Foto di Emilia Machì

Gli avv.ti Cannizzo e Fiasconaro hanno ottenuto una importante vittoria al C.G.A.R.S. il quale, con il parere n. 61 del 15.03.2024, per la decisione di un ricorso straordinario, ha accolto totalmente la loro tesi difensiva annullando il provvedimento del Comune di Palermo che disponeva il rigetto espresso dell’art. 36 del TUE. I fatti Un cittadino… Continua a leggere Epoca di realizzazione di un edificio ante ’67. Il C.G.A.R.S. accoglie la tesi degli Avv.ti Cannizzo e Fiasconaro

Qual è il termine ultimo per presentare domanda di sanatoria ex art 36 ? Decisione rivoluzionaria del C.g.a.

Pantelleria - Foto di Emilia Machì

Una questione ancora oggi non risolta è se, con il mero decorso dei termini di ottemperanza all’ordinanza di demolizione, si produce di diritto l’effetto traslativo della proprietà; sicché l’originario proprietario rimarrebbe privo di legittimazione per attivare una istanza di sanatoria. La quale andrebbe presentata (per sicurezza) entro lo stesso termine fissato per la demolizione. Con… Continua a leggere Qual è il termine ultimo per presentare domanda di sanatoria ex art 36 ? Decisione rivoluzionaria del C.g.a.

Sanatoria ordinaria e sanatoria giurisprudenziale. Breve nota a Tar Palermo sent. 2660/2023

Pantelleria 2023 dopo l'incendio - Foto di Emilia Machì

L’accertamento di conformità ex art. 36 del TUE, comunemente chiamato sanatoria ordinaria, consente, se accolta, di sanare le opere realizzate in assenza di titolo edilizio. I requisiti indicati dall’art. 36 risultano molto stringenti. Il Tar Palermo, nella sentenza innanzi richiamata, ha indicato la corretta applicazione dell’art. 36 soffermandosi, altresì, sulla cosiddetta “sanatoria giurisprudenziale” la cui… Continua a leggere Sanatoria ordinaria e sanatoria giurisprudenziale. Breve nota a Tar Palermo sent. 2660/2023

Sanatoria parziale e doppia conformità

La presentazione di una istanza di sanatoria cosiddetta ordinaria, ex art. 36 d.P.R. 380/2001, consente, se accolta, di regolarizzare le opere abusivamente realizzate in assenza di titolo edilizio. In presenza di molteplici abusi, il richiedente potrà chiedere la regolarizzazione di una parte degli abusi realizzati o li dovrà necessariamente considerare nel loro complesso? Questo è,… Continua a leggere Sanatoria parziale e doppia conformità

Non accolta la questione di legittimità costituzionale sull’art. 36 T.U. Edilizia

Mondello - Foto di Emilia Machì

La Corte Costituzionale con la ordinanza n. 42 emessa oggi ha rigettato la questione di costituzionalità che il Tar Roma aveva sollevato sull’art. 36 del testo Unico Edilizia in ordine al meccanismo di silenzio diniego sulla istanza di accertamento di conformità. La sentenza si può leggere a questo link https://www.giurcost.org/decisioni/2023/0042s-23.html?titolo=Sentenza%20n.%2042 Avv. Vittorio Fiasconaro Articoli correlati:… Continua a leggere Non accolta la questione di legittimità costituzionale sull’art. 36 T.U. Edilizia

Condono edilizio e accertamento di conformità: quali effetti producono sull’ordinanza di demolizione?

Tra la disciplina dell’accertamento di conformità (ex art. 36 d.P.R. 380/2001) e quella del condono edilizio esistono delle profonde differenze. Tali differenze, in particolare, riguardano gli effetti che producono sull’ordine di demolizione già adottato. Istanza ex art. 36 e ordine di demolizione L’intervenuta presentazione della domanda di accertamento di conformità non paralizza i poteri sanzionatori… Continua a leggere Condono edilizio e accertamento di conformità: quali effetti producono sull’ordinanza di demolizione?

Accertamento di conformità ex art. 36 d.P.R. 380/2001 e silenzio diniego. Cosa potrebbe cambiare dall’11.01.2023

In data 11.01.2023 è prevista la camera di consiglio, da parte della Corte Costituzionale, avente ad oggetto la questione di legittimità costituzionale dell’art. 36, comma 3 del d.P.R. 380/2001, nella parte in cui si configura il silenzio rigetto sull’istanza di sanatoria, decorsi 60 dalla presentazione della stessa. Per completezza espositiva, si riporta il testo della… Continua a leggere Accertamento di conformità ex art. 36 d.P.R. 380/2001 e silenzio diniego. Cosa potrebbe cambiare dall’11.01.2023