Vincolo espropriativo e vincolo conformativo: criteri distintivi e interventi realizzabili

Foto di Emilia Machì

La destinazione ad “attrezzature pubbliche e di uso pubblico” configura un vincolo espropriativo o un vincolo conformativo? Come distinguere tali vincoli? Queste sono solo alcune delle domande a cui si cercherà di fornire una risposta mediante l’analisi della giurisprudenza amministrativa che si è formata sul punto. 1. Attrezzature pubbliche e di uso pubblico. Il Tar… Continua a leggere Vincolo espropriativo e vincolo conformativo: criteri distintivi e interventi realizzabili

Si può chiedere l’intervento sostitutivo in caso di inerzia del Comune nell’avviare una variante al Prg ?

Foto di Emilia Machì

Il Tar Catania ritiene di sì (sentenza n. 2596 del 2021). Il caso era quello di un soggetto sul cui fondo era stato previsto dal Prf un vincolo preordinato all’esproprio, da tempi scaduto. Come è noto, preso atto della decadenza del vincolo espropriativo sussiste l’obbligo per il Comune di “reintegrare” la disciplina urbanistica dell’area interessata… Continua a leggere Si può chiedere l’intervento sostitutivo in caso di inerzia del Comune nell’avviare una variante al Prg ?

Zone bianche in Sicilia : continua la linea dura della Giurisprudenza

Foto di Emilia Machì

La giurisprudenza amministrativa è oggi consolidata nel ritenere che l’art. 42 Cost. distingue l’espropriazione (terzo comma) dai limiti che la legge può imporre alla proprietà al fine di assicurarne la funzione sociale (secondo comma), con la conseguenza che i vincoli espropriativi, che sono soggetti alla scadenza quinquennale, concernono beni determinati, in funzione della localizzazione puntuale… Continua a leggere Zone bianche in Sicilia : continua la linea dura della Giurisprudenza

Il danno da espropriazione non conclusa. Ipotesi di risarcimento e di restituzione del bene. Analisi della cosiddetta “rinuncia abdicativa”.

La P.A. può realizzare un’opera pubblica sul terreno di un cittadino in assenza di un decreto di esproprio? A quali condizioni si configura il diritto di ottenere un risarcimento del danno o la restituzione del bene? La P.A. può usucapire un bene immobile di un cittadino? Queste sono solo alcune delle domande a cui si… Continua a leggere Il danno da espropriazione non conclusa. Ipotesi di risarcimento e di restituzione del bene. Analisi della cosiddetta “rinuncia abdicativa”.

Servitù di uso pubblico e espropriazione

Di recente il C.G.A.R.S., con la sentenza n. 253 del 25 marzo 2021, ha affermato che la mera occupazione di un terreno da parte di un’amministrazione comunale non sia ex se elemento idoneo a dimostrare che il terreno stesso fosse stato gravato tempo immemorabile da una servitù di uso pubblico. Invero, la costituzione di una… Continua a leggere Servitù di uso pubblico e espropriazione

In che modo si può formalizzare il passaggio di proprietà conseguente ad una espropriazione non completata ?

In passato si assisteva frequentemente all’avvio di procedure espropriative per finalità di pubblica utilità che non venivano poi completate, lasciando i fondi in una situazione non chiara dal punto di vista della intestazione proprietaria. Ciò accadeva soprattutto quando si verificava la c.d. accessione invertita (oggi non più consentita dall’ordinamento). Nel caso poi di emissione di… Continua a leggere In che modo si può formalizzare il passaggio di proprietà conseguente ad una espropriazione non completata ?