Opere abusive realizzate in area con vincolo paesaggistico: l’istanza di compatibilità deve essere trasmessa dal Comune

Bagheria - Foto di Emilia Machì

Opere realizzate in area vincolata La realizzazione di interventi edilizi in area paesaggisticamente vincolata è subordinata al (previo) rilascio del parere da parte della Soprintendenza territorialmente competente, fermo restando il rispetto dei parametri urbanistico-edilizi. Il mantenimento delle opere già realizzate, in assenza del parere paesaggistico, sarà a sua volta subordinato al rilascio della c.d. compatibilità… Continua a leggere Opere abusive realizzate in area con vincolo paesaggistico: l’istanza di compatibilità deve essere trasmessa dal Comune

Demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria, piano casa e piano paesaggistico

Foto di Emilia Machì

La legge regionale n. 6/2010 (c.d. piano casa) consente di eseguire interventi di demolizione e ricostruzione, con aumento di volumetria, in presenza di determinate condizioni. Il c.d. piano casa non trova incondizionata applicazione ma, al contrario, il legislatore ha previsto numerose deroghe. Con il presente contributo si cercherà di comprendere, in particolare, quale rapporto si… Continua a leggere Demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria, piano casa e piano paesaggistico

Diniego di autorizzazione paesaggistica in sanatoria: il Tar Palermo annulla il provvedimento per “carenza di motivazione”

Bagheria (Pa) - Foto di Emilia Machì

L’emissione di un parere negativo da parte della Soprintendenza, sulla richiesta di compatibilità paesaggistica, non consente al cittadino di ottenere il rilascio di un titolo in sanatoria anche se le opere risultano conformi allo strumento urbanistico. Il Tar Palermo, con la sentenza n. 2472 emessa il 29.07.2022, si è soffermato, in particolare, sulla funzione che… Continua a leggere Diniego di autorizzazione paesaggistica in sanatoria: il Tar Palermo annulla il provvedimento per “carenza di motivazione”

Si applica il silenzio assenso sul parere paesaggistico reso nel procedimento di condono del 2003 in Sicilia ? Risposta affermativa dal Tar Palermo

Foto di Emilia Machì

Il caso (affrontato con la sentenza n. 2400 del 25 luglio 2022) riguardava un ampliamento di un dammuso (tipica costruzione in pietra dell’isola di Pantelleria). L’interessato aveva presentato, in data 10/12/2004, istanza di concessione edilizia in sanatoria ai sensi della L. 326/03, volta a sanare alcuni ampliamenti e sistemazioni esterne, realizzate sull’edificio esistente, e a… Continua a leggere Si applica il silenzio assenso sul parere paesaggistico reso nel procedimento di condono del 2003 in Sicilia ? Risposta affermativa dal Tar Palermo

Abusi edilizi realizzati prima dell’apposizione del vincolo paesaggistico, autorizzazione paesaggistica postuma e condizioni per il rilascio

Il Tar Catania, in una recente pronuncia (sent. 1149 del 21.04.2022), analizza le condizioni per il rilascio della cosiddetta “autorizzazione paesaggistica postuma” da parte della Soprintendenza. FATTO Nel caso in esame, il cittadino aveva realizzato alcune opere abusive (due corpi di fabbrica in muratura, destinati a deposito per attrezzature agricole) prima dell’apposizione del vincolo paesaggistico,… Continua a leggere Abusi edilizi realizzati prima dell’apposizione del vincolo paesaggistico, autorizzazione paesaggistica postuma e condizioni per il rilascio

Reintrodotto in Sicilia il silenzio assenso sull’autorizzazione paesaggistica ?

Il silenzio assenso paesaggistico era disciplinato dall’art. 46 della L. R. n. 17/2004, il quale prevedeva che “le autorizzazioni ad eseguire opere in zone soggette a vincolo paesistico o su immobili di interesse storico-artistico sono rilasciate o negate, ove non regolamentate da norme specifiche dalle competenti Soprintendenze entro il termine perentorio di 120 giorni”. La… Continua a leggere Reintrodotto in Sicilia il silenzio assenso sull’autorizzazione paesaggistica ?

Indennità pecuniaria paesaggistica emessa ai sensi dell’art. 167 del d. lgs. n. 42/2004. Ipotesi di trasmissione agli “eredi incolpevoli”.

Foto di Emilia Machì

Sulla questione di carattere generale della trasmissibilità della sanzione emessa ai sensi dell’art. 167 del codice dei beni culturali, si riscontrano due diversi orientamenti nella giurisprudenza amministrativa. Primo orientamento. Non trasmissibilità della sanzione agli eredi. Secondo un primo orientamento (CGARS sent. 520/2017), trattandosi di una vera e propria sanzione amministrativa, con finalità deterrenti, alla medesima va applicato il disposto di cui… Continua a leggere Indennità pecuniaria paesaggistica emessa ai sensi dell’art. 167 del d. lgs. n. 42/2004. Ipotesi di trasmissione agli “eredi incolpevoli”.

Piscina realizzata in area vincolata: è possibile ottenere la compatibilità paesaggistica postuma?

Riferimenti normativi e questioni problematiche connesse alla compatibilità paesaggistica Occorre domandarsi se la realizzazione di una piscina di rilevanti dimensioni determini l’aumento di superficie utile e volume, con la conseguente applicabilità dell’art. 167, comma 4, lettera a) del D.lgs. n. 42/2004. In proposito si rammenta che la norma richiamata prescrive che: – “L’autorità amministrativa competente… Continua a leggere Piscina realizzata in area vincolata: è possibile ottenere la compatibilità paesaggistica postuma?