Ricostruzione rudere: l’ipotesi del piano paesaggistico approvato dopo il crollo

Portella della Ginestra - Foto di Massimo Tarantino

Quali effetti produce il piano territoriale paesaggistico, approvato successivamente al crollo dell’edificio, che vieta qualsiasi intervento che comporti incremento dei volumi esistenti? La richiesta di ricostruzione di un edificio crollato, con ripristino dei “vecchi” volumi, potrà essere accolta dalla Soprintendenza e dal Comune? La risposta è contenuta nella sentenza n. 219 del 23.01.2024 del Tar… Continua a leggere Ricostruzione rudere: l’ipotesi del piano paesaggistico approvato dopo il crollo

Il rapporto tra centro storico e piano paesaggistico

Ficuzza - Foto di Massimo Tarantino

La recente sentenza n. 894 del 2023 emessa dal C.g.a ha fatto il punto sul rapporto tra centri storici e piani paesaggistici, i cui vincoli vengono classificati in tre tipologie. L’art. 143, c.9. cit. dispone: “A far data dall’adozione del piano paesaggistico non sono consentiti, sugli immobili e nelle aree di cui all’ articolo 134,… Continua a leggere Il rapporto tra centro storico e piano paesaggistico

Demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria, piano casa e piano paesaggistico

Foto di Emilia Machì

La legge regionale n. 6/2010 (c.d. piano casa) consente di eseguire interventi di demolizione e ricostruzione, con aumento di volumetria, in presenza di determinate condizioni. Il c.d. piano casa non trova incondizionata applicazione ma, al contrario, il legislatore ha previsto numerose deroghe. Con il presente contributo si cercherà di comprendere, in particolare, quale rapporto si… Continua a leggere Demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria, piano casa e piano paesaggistico